Jacopo Robusti detto TINTORETTO, Giuditta e Oloferne

Immagine
   #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Jacopo Robusti detto TINTORETTO e bottega, Giuditta e Oloferne (1577-1578) olio su tela - Museo Nazionale del Prado, Madrid Proveniente dal Museo Nazionale del Prado di Madrid, in questi giorni si trova presso la Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini e vi rimarrà fino al 27 marzo 2022 nell'ambito della mostra Caravaggio e Artemisia: La sfida di Giuditta .  Realizzato dal Tintoretto e dalla sua bottega, si caratterizza per la scelta di una composizione ampia, che permette l'inserimento di un gran numero di tettagli. La scena della storia biblica non si è ancora conlusa: l'elegante Giuditta compie il gesto di nascondere con una coperta il corpo di Oloferne ormai senza vita, mentre la sua ancella non ha ancora terminato di mettere la testa del condottiero Assiro all'interno della bisaccia. Tintoretto inserisce all'interno del dipinto molti particolari con l'intento di coinvolgere l'osservato

ANTONIO CANOVA AL MUSEO DI ROMA DI VILLA TORLONIA

Photo by Massimo Gaudio
Nell'attesa che inizi domani la mostra Canova. Eterna bellezza che si terrà al Museo di Roma, Palazzo Braschi a Roma, i post di oggi saranno una sorta di "assaggio" di quello che troveremo all'interno della mostra stessa. Le opere sono tutte esposte al piano terra del Casino Nobile del Museo di Roma, Villa Torlonia, nella Sala chiamata "Stanza a Berceau". Si tratta di tre rilievi in stucco di Antonio Canova che in origine erano dieci. Erano inseriti nelle pareti della Salle à manger della palzzina che li ospita attualmente. Andarono dispersi in seguito alla ridecorazione del salone ed alla sua trasformazione nell’attuale Sala da ballo nell’ambito dei lavori di riqualificazione dell’intero edificio, condotti da Giovan Battista Caretti ed iniziati nel 1832. Fortunatamente nel 1997, tre dei dieci rilievi sono stati rinvenuti nei sotterranei del Teatro ed è stato possibile identificarli come una copia, con alcune varianti, della serie che si trova oggi nel Museo Correr di Venezia.
Antonio Canova, Socrate che beve la cicuta - Museo di Roma, Villa Torlonia - Roma
Autore: Antonio Canova (Possagno 1757 - Roma 1822)
Titolo: Socrate che beve la cicuta
Datazione: -
Supporto: Gesso
Misure (cm): -
Si trova: Museo di Roma, Villa Torlonia, Casino Nobile
Luogo: Roma
Antonio Canova, Morte di Priamo - Museo di Roma, Villa Torlonia - Roma
Autore: Antonio Canova (Possagno 1757 - Roma 1822)
Titolo: Morte di Priamo
Datazione: -
Supporto: Gesso
Misure (cm): -
Si trova: Museo di Roma, Villa Torlonia, Casino Nobile
Luogo: Roma
Antonio Canova, La danza dei Feaci - Museo di Roma, Villa Torlonia - Roma
Autore: Antonio Canova (Possagno 1757 - Roma 1822)
Titolo: La danza dei Feaci
Datazione: -
Supporto: Gesso
Misure (cm): -
Si trova: Museo di Roma, Villa Torlonia, Casino Nobile
Luogo: Roma

Commenti

Post popolari in questo blog

LA STANZA DELL'INCENDIO DI BORGO DI RAFFAELLO AI MUSEI VATICANI

I PUGILATORI CREUGANTE E DAMOSSENO DI ANTONIO CANOVA

GIUDITTA E OLOFERNE