Passa ai contenuti principali

In primo piano

Francesco Albani alla Galleria Borghese

  #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Francesco Albani, L'acconciatura di Venere (1616-1617) Acquistato dal cardinale Scipione Borghese nel 1622, insieme agli altri tondi raffiguranti Venere nella fucina di Vulcano, Venere e Adone e Il trionfo di Diana, la serie celebra gli amori degli Dei che si risolvono con la vittoria finale della casta Diana su Venere. Nel tondo, il primo della serie, Venere si specchia mentre le ninfe la acconciano; sull’albero e in terra i putti giocano con i pomi, il risveglio della natura annuncia l’arrivo della primavera, stagione degli amori. L’artista, nel dipingere le quattro tele, utilizzò come modelli gli stessi membri della sua famiglia: per Venere le due mogli e per i puttini i figli. (testo tratto dal sito della Galleria Borghese) Autore: Francesco Albani (Bologna 1578 -1660) Titolo: L'acconciatura di Venere (la Primavera) Datazione: 1616 - 1617 Supporto : Olio su tela Misure (cm): 154 (diamet

LA GIOVINETTA DI ETTORE COLLA

Photo by Massimo Gaudio

Ettore Colla, Ritratto (Busto di giovinetta) (1926-1927) - Galleria Comunale d'Arte Moderna - Roma

Il post di oggi è dedicato ad un artista parmigiano che oltre ad essere scultore, è stato anche pittore. Il suo nome è Ettore Colla (1896-1968) del quale vediamo una scultura in bronzo eseguita tra il 1926 e il 1927 che si intitola Ritratto (Busto di giovinetta). Ho cercato di mettere in evidenza gli occhi della giovinetta perché non ci sono, nel senso che sono vuoti e questa loro mancanza rende il volto triste e malinconico. L'artista era molto apprezzato sia in Italia che all'estero e le sue opere sono esposte anche al MoMA di New York e al Tate Gallery di Londra oltre ai musei italiani di Roma, Trento e Spoleto.




Commenti

Post più popolari