Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta Marco Benefial

GALLERIE NAZIONALI DI ARTE ANTICA - PALAZZO BARBERINI, IL '700 DI MARCO BENEFIAL

Immagine
© Photo by Massimo Gaudio Sala espositiva Una delle sale nella nuova ala sud del Museo Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini, è dedicata alla pittura romana che ha caratterizzato il periodo tra il 1670 e il 1750. Molti sono stati gli artisti di rilievo che hanno avuto modo di esprimersi con la loro pittura. Nei primi decenni di questo periodo l'influenza barocca di Gian Lorenzo Bernini (Napoli 1598 - Roma 1680) era ancora molto forte, ed è rimasta tale fino a fine secolo, grazie anche al lavoro di molti artisti. A questi si aggiunge la pittura di Marco Benefial (Roma 1684 - 1764), che è ormai attivo ben dentro il nuovo secolo dei Lumi. Marco Benefial, Ercole e Onfale (1735-1740) Olio su tela Marco Benefial, Piramo e Tisbe (1735-1750) Olio su tela Marco Benefial, Ritratto della famiglia Quarantotti (la famiglia del Missionario) (1756) Olio su tela Marco Benefial, Santa Maria da Cortona ritrova il cadavere dell'Amante (1728-1732) Olio su tela Vi ringrazio. Arrivederci

GALLERIE NAZIONALI DI ARTE ANTICA - PALAZZO BARBERINI: IL PIANO NOBILE, ALA SUD

Immagine
© Photo by Massimo Gaudio L' Ala sud Il Museo negli ultimi tempi ha vissuto fasi molto importanti dedicate alla ristrutturazione delle sale espositive. A dare il via ai nuovi spazi espositivi è stata l'apertura dell'ala sud che si trova in corrispondenza dello scalone elicoidale del Borromini, dove hanno trovato collocazione molte delle opere che si trovavano una volta al secondo piano del palazzo. Parliamo di artisti del calibro di Gian Lorenzo Bernini (1598-1680), Pompeo Batoni (1708-1787). Mattia Preti (1613-1699), Giovanni Antonio Canal detto CANALETTO (1697-1768) e molti altri ancora, sia italiani che stranieri.        Mettetevi comodi, inizia la visita   Sala del Trono Chi conosce già Palazzo Barberini ricorda sicuramente che la visita al museo terminava con la Sala dei Marmi. Ora invece è proprio da quest'ultima attraverso una porta si accede alla nuova Ala sud. Varcata la soglia si accede in un grandissimo salone oggi chiamato SALA DEL TRONO (Sala 33) con al ce