Passa ai contenuti principali

In primo piano

Paolo Caliari detto Paolo Veronese alla Galleria Borghese

  #artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Paolo Caliari detto VERONESE, La predica del Battista (1562) Come il dipinto raffigurante la Predica di S. Antonio da Padova (inv.101 ), la tela venne inviata nel 1607 come dono del patriarca di Aquileia al cardinale Scipione Borghese. La composizione della tela  si mostra estremamente innovativa, sia  per la figura del Battista – posto significativamente al centro  della composizione – sia per  il taglio prospettico articolato su tre piani successivi. L’effetto ‘in controluce’ sulla figura del predicatore evidenzia la tecnica del ‘cromatismo’ veronesiano, espressa dalla  novità delle ‘ombre colorate’, ottenute mediante l’accostamento di colori puri e i contrasti tra tinte calde e fredde, secondo un principio individuato da Leonardo e ripreso dalla pittura moderna . (testo tratto dal sito Galeria Borghese) Paolo Caliari detto VERONESE,  La predica di Sant'Antonio da padova(1580) Anche questo dipinto, come la Predica del Battista (inv

ANTONIO CANOVA PER I FRATELLI BONAPARTE

Agli inizi del 1800, Antonio Canova (Possagno 1757 - Venezia 1822) è stato molto impegnato con la famiglia Bonaparte. Al Canova è stata commissionata nel 1804 una scultura da Camillo Borghese in onore della sua giovane sposa Paolina Bonaparte per celebrare il loro matrimonio, mentre due anni prima, nel 1802 il fratello di Paolina, Napoleone Bonaparte, commissionò allo scultore veneto un busto molto probabilmente per celebrare la sua ascesa al trono, avvenuta effettivamente il 2 Dicembre del 1804 con la propria auto-incoronazione nella cattedrale di Notre-Dame a Parigi.
https://www.massimogaudio-photography.com/

Commenti

Post più popolari