Jacopo Robusti detto TINTORETTO, Giuditta e Oloferne

Immagine
   #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Jacopo Robusti detto TINTORETTO e bottega, Giuditta e Oloferne (1577-1578) olio su tela - Museo Nazionale del Prado, Madrid Proveniente dal Museo Nazionale del Prado di Madrid, in questi giorni si trova presso la Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini e vi rimarrà fino al 27 marzo 2022 nell'ambito della mostra Caravaggio e Artemisia: La sfida di Giuditta .  Realizzato dal Tintoretto e dalla sua bottega, si caratterizza per la scelta di una composizione ampia, che permette l'inserimento di un gran numero di tettagli. La scena della storia biblica non si è ancora conlusa: l'elegante Giuditta compie il gesto di nascondere con una coperta il corpo di Oloferne ormai senza vita, mentre la sua ancella non ha ancora terminato di mettere la testa del condottiero Assiro all'interno della bisaccia. Tintoretto inserisce all'interno del dipinto molti particolari con l'intento di coinvolgere l'osservato

RITRATTO DI SIR ROBERT CLIVE DI ANTON VON MARON

Photo by Massimo Gaudio

Anton Von Maron, Ritrato di Sir Robert Clive (1766) - Palazzo Barberini - Roma

Molti pittori stranieri del passato hanno riconosciuto nell'arte italiana una fonte da dove attingere stili dai quali poter sviluppare le proprie capacità artistiche. Alcuni di essi hanno trovato in Italia una seconda patria dove vivere e lavorare fino alla fine dei propri giorni, come il pittore austriaco Anton Von Maron (Vienna 1733 - Roma 1808). In giovane età giunse con la famiglia a Roma, dove ebbe come maestro il tedesco Anton Raphael Mengs e dove, con il tempo e la fama di eccellente ritrattista, divenne direttore dell'Accademia di San Luca. Nella Galleria d'Arte Antica di Palazzo Barberini a Roma, è esposta una sua tela dal titolo Ritratto di Sir Robert Clive realizzata nel 1766. "Clive of India", così veniva soprannominato, era il potente governatore del Bengala e l'artista aggiunse al ritratto un tocco di internazionalità con riferimenti esotici, molto in voga in quei tempi.






Autore: Anton Von Maron
Titolo: Ritratto di Sir Robert Clive
Supporto: Olio su tela
Anno: 1766
Misure (cm.): 150 x 120
Posizione: Palazzo Barberini
Località: Roma

Commenti

Post popolari in questo blog

LA STANZA DELL'INCENDIO DI BORGO DI RAFFAELLO AI MUSEI VATICANI

I PUGILATORI CREUGANTE E DAMOSSENO DI ANTONIO CANOVA

GIUDITTA E OLOFERNE