Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta beato angelico

Antonio Canova, Ritratti di Napoleone Bonaparte

Immagine
   #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Antonio Canova, Ritratto di Napoleone Bonaparte (1803) - Museo statale Ermitage, San Pietroburgo, Russia Nulla avviene per caso, e se il primo incontro con l'arte è stato folgorante lo devo ad Antonio Canova. Un giorno del 1992 lessi sulle pagine di un quotidiano, di una mostra dedicata ad Antonio Canova riguardante opere provenienti dall'Ermitage di San Pietroburgo, così, incuriosito ed accompagnato dalla mia inseparabile fotocamera, andai a vedere quella mostra. Ovviamente rimasi estasiato dalla bellezza delle opere esposte, la stessa sensazione che ho avuto nel 2019 alla mostra a lui dedicata dal titolo  Canova: Eterna Bellezza sempre a Roma. Ormai è passato molto tempo da allora e il ricordo è lontano, di sicuro però la grazia delle forme femminili come Le Grazie , oppure quella di Ebe e l a Danzatrice con le mani sui fianchi , oppure ancora Amore e Psiche, Orfeo, Amorino alato, Maddalena penitente ed altre ancora, sono

Beato Angelico, Trittico (Ascensione, Giudizio Universale, Pentecoste)

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Giovanni da Fiesole detto BEATO ANGELICO, Trittico con Ascenzione Giudizio Universale e Pentecoste (1447-1448) - Galleria Corsini - Roma L’opera, donata al cardinale Lorenzo Corsini, ha fatto discutere a lungo gli studiosi: non era infatti chiaro se le tre tavolette fossero state concepite da Beato Angelico come un’opera unitaria oppure fossero state riadattate e messe assieme successivamente. I dubbi sorgevano per l’inusuale accostamento dei tre episodi raffigurati -  Ascensione ,  Giudizio   Universale ,  Pentecoste  – e per una erronea lettura di un inventario Corsini, secondo la quale le tavolette furono donate separatamente e poi assemblate. Studi recenti hanno invece smentito sia quest’ultima ipotesi, sia la presunta incongruità dei tre episodi: tale associazione si ritrova infatti anche in altre opere ed è motivata da connessioni tematiche e dottrinali. Il recente restauro ha permesso di recuperare i colori brillanti e

Guido di Pietro detto Beato Angelico, La Madonna col Bambino fra S. Domenico e S. Caterina d'Alessandria

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Guido di Pietro detto Beato Angelico , La Madonna col Bambino fra S. Domenico e S. Caterina d'Alessandria (1435 ca.) - Musei Vaticani, Pinacoteca - Città del Vaticano  Autore: Guido di Pietro detto Beato Angelico , (Vicchio 1395 ca. - Roma 1455) Titolo: La Madonna col Bambino fra S. Domenico e S. Caterina d'Alessandria Datazione: 1435 ca. Supporto : Tempera su tavola Misure (cm): 24,4 x 18,7 Si trova: Musei Vaticani, Pinacoteca Luogo: Città del Vaticano

Segnalazione Mostra dedicata a Beato Angelico e al Rinascimento fiorentino al Museo Del Prado a Madrid

Immagine
Beato Angelico (Vicchio di Mugello, Firenze 1400 ca.-Roma, 1455) e il Rinascimento Fiorentino in mostra al museo Del Prado a Madrid A cura di Manuela Moschin Museo del Prado Madrid mostra intitolata "Fra Angelico y el origen del Renacimiento florentino" ( Foto tratta dal sito Sky Arte)  Beato Angelico "Annunciazione" dopo il restauro (Foto tratta dal sito ArteMagazine)  Beato Angelico "Annunciazione" (entro il 1435) tempera su tavola cm. 154x194 Museo del Prado Madrid Carissimi per chi avesse occasione di andare in vacanza a Madrid segnalo che il Museo del Prado  ha dedicato una mostra a  Beato Angelico  (Giovanni da Fiesole al secolo Guido di Pietro) e al  Rinascimento fiorentino.  La mostra intitolata  Fra Angelico y el origen del Renacimiento florentino è visitabile fino al 15 settembre.  L'esposizione è incentrata sull' Annunciazione  che, grazie alla collaborazione di Friends of Florence e dell’American Friends of the