Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta galleria nazionale d'arte moderna

Antonio Canova, Ritratti di Napoleone Bonaparte

Immagine
   #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Antonio Canova, Ritratto di Napoleone Bonaparte (1803) - Museo statale Ermitage, San Pietroburgo, Russia Nulla avviene per caso, e se il primo incontro con l'arte è stato folgorante lo devo ad Antonio Canova. Un giorno del 1992 lessi sulle pagine di un quotidiano, di una mostra dedicata ad Antonio Canova riguardante opere provenienti dall'Ermitage di San Pietroburgo, così, incuriosito ed accompagnato dalla mia inseparabile fotocamera, andai a vedere quella mostra. Ovviamente rimasi estasiato dalla bellezza delle opere esposte, la stessa sensazione che ho avuto nel 2019 alla mostra a lui dedicata dal titolo  Canova: Eterna Bellezza sempre a Roma. Ormai è passato molto tempo da allora e il ricordo è lontano, di sicuro però la grazia delle forme femminili come Le Grazie , oppure quella di Ebe e l a Danzatrice con le mani sui fianchi , oppure ancora Amore e Psiche, Orfeo, Amorino alato, Maddalena penitente ed altre ancora, sono

EULALIA CRISTIANA DI EMILIO FRANCESCHINI

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Emilio Franceschini, Eulalia cristiana (1880) - Galleria Nazionale d'Arte Moderna - Roma La Galleria Nazionale d'Arte Moderna di Roma, ospita in una delle sue sale un'opera in bronzo dell'artista fiorentino Emilio Franceschini (Firenze 1839 - Napoli 1890) che si intitola Eulalia cristiana . Nella scultura è raffigurata Eulalia di Merida, una giovane cristiana di origine spagnola che all'età di soli tredici anni subì il martirio sotto Diocleziano dopo essersi autodenunciata come appartenente alla religione cristiana. Disprezzò i giudici e si rifiutò di compiere gesti rituali verso gli dei. Emilio Franceschi reinterpretò il racconto originario modificando la tipologia del martirio, infatti sostituì la condanna al rogo con una morte per crocefissione . L'opera ricevette il secondo premio all'Esposizione Nazionale di Torino nel 1880 che per l'occasione fu presentata in marmo.

LA BATTAGLIA SI SAN MARTINO E L'UNITA' D'ITALIA

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Michele Cammarano, La battaglia di san Martino (1880-1883) - Galleria Nazionale d'Arte Moderna - Roma Oggi è un giorno particolarmente importante per l'Italia. Il 17 marzo di ogni anno viene celebrato come festa nazionale per la nascita dello stato italiano. Per l'occasione ho voluto inserire in questo post, un dipinto di Michele Cammarano dal titolo La battaglia di san Martino eseguito tra il 1880 ed il 1883, che si trova alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna a Roma. Si tratta di un dipinto che riprende una delle fasi più importanti di quella battaglia dove viene ritratto anche re Vittorio Emanuele II su un cavallo bianco che era al comando della battaglia stessa. Le dimensioni dell'opera sono 8,20 x 4,20 metri che rendono i soldati raffigurati in primo piano talmente reali che si ha l'impressione di essere presenti. https://www.massimogaudio-photography.com/

IL DITTICO DI GIULIO ARISTIDE SARTORIO ALLA GNAM

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Giulio Aristide Sartorio, Diana di Efeso e gli schiavi (1899) Olio su tela, cm. 304 x 421 -  Galleria Nazionale d'Arte Moderna - Roma Nella Galleria Nazionale D'Arte Moderna che si trova a Roma nel quartiere Pinciano, sono esposti due dipinti del pittore romano Aristide Giulio Sartorio (Roma 1860 - 1932). Fanno parte di un dittico di grandi dimensioni, infatti misurano cm. 304 x 421 e sono collocati nella stessa Sala, uno di fronte all'altro. Le opere si intitolano Diana di Efeso e gli schiavi e La Gorgone e gli eroi , entrambi realizzati nel 1899 ed esposti in occasione della terza Biennale di Venezia svoltasi lo stesso anno, dove fu realizzata una personale con circa cinquanta sue opere ed in quell'occasione le due opere vennero acquistate dall'attuale Galleria. Nella presentazione di queste tele, Giulio Aristide Sartorio affermò di aver raffigurato in queste opere "due aspetti della profonda van

LA BELLE EPOQUE IN ITALIA

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Buongiorno Amici Poco più di un secolo fa terminava un periodo storico nato in Francia nell'ultimo ventennio dell'ottocento e che si è protratto fino all'inizio della Grande Guerra. La Belle Epoque , così veniva chiamato, fu un periodo dove le persone cominciavano ad assaporare il benessere portato dalle invenzioni, dalla scienza e dall'industria. Questo benessere, si trasformò in una sorta di ottimismo che coinvolse la gente. Anche se questo periodo soci o-culturale nacque a Parigi, ebbe in breve tempo un forte riscontro anche in Europa ed ovviamente in Italia. Nel nostro Paese molti furono i pittori che immortalarono nei propri dipinti l'atmosfera che regnava in quel periodo ed è interessante vedere la spensieratezza tra la gente ed in particolar modo, il modo di vestire. Nei post di oggi avremo occasione di vedere il modo di vestire delle donne attraverso gli occhi ed il pennello di vari artisti italia

TRITTICI E POLITTICO ALLA GALLERIA NAZIONALE D'ARTE MODERNA IN ROMA

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Galleria Nazionale d'Arte Moderna - Roma Buongiorno Amici Grande, è anche bello? Nei musei sono esposte opere di varie forme e grandezze. Personalmente ritengo che le dimensioni non influiscano sulla bellezza di un'opera, alcune volte però le grandi dimensioni di un dipinto, permettono di poter vedere meglio i dettagli che l'artista ha voluto inserire nell'opera, oppure di capire meglio la tecnica usata. Nella Galleria Nazionale d'Arte Moderna in Roma, ci sono molte sale espositive di grandi di mensioni, che permettono di poter esporre opere, le quali richiedono grandi pareti. Tra tante tele per i post di oggi ne ho scelte tre e ad ognuna di esse sarà presente una foto con delle persone vicino per dare il senso della grandezza, perché non sempre si ha la percezione delle dimensioni, anche quando si sanno le misure. Giuseppe De Nittis, Le corse al Bois de Boulogne (1881) - Galleria Nazionale d'

Giacomo Balla, Insidie di guerra

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Giacomo Balla, Insidie di guerra (1915) - Galleria Nazionale d'Arte Moderna - Roma Autore: Giacomo Balla (Torino 1871 - Roma 1958) Titolo: Insidie di guerra Datazione:       1915 Supporto : Olio su tela Misure (cm): - Si trova: Galleria Nazionale d'Arte Moderna Luogo: Roma

Giacomo Balla, Dimostrazione interventista - Bandiere all'Altare della Patria

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Giacomo Balla, Dimostrazione interventista - Bandiere all'Altare della Patria (1915) - Galleria Nazionale d'Arte Moderna - Roma Autore: Giacomo Balla (Torino 1871 - Roma 1958) Titolo: Dimostrazione interventista - Bandiere all'Altare della Patria Datazione: 1915 Supporto : Olio su tela Misure (cm): - Si trova: Galleria Nazionale d'Arte Moderna Luogo: Roma

I VESPRI SICILIANI DI FRANCESCO HAYEZ

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Francesco Hayez. I vespri siciliani (1846) - Galleria Nazionale d'Arte Moderna - Roma Alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna a Roma, in una sala ad esso dedicata, è esposto un dipinto dell'artista veneziano Francesco Hayez . Il titolo dell'opera è I vespri siciliani del 1846 ed è un olio su tela di grandi dimensioni perché misura 300 x 220 cm. Racconta il momento in cui un soldato francese di nome Douet venne ucciso il 30 Marzo 1282 Lunedì di Pasqua perché si permise di arrecare offesa ad una nobildonna all'uscita dalla chiesa dopo i Vespri serali. Questa fu l'inizio della rivolta popolare contro gli Angioini considerati oppressori del popolo .

Antonio Canova, Ercole e Lica

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Antonio Canova, Ercole e Lica (1795-1815) - Galleria Nazionale d'Arte Moderna - Roma Autore: Antonio Canova (Possagno 1757 - Venezia 1822) Titolo: Ercole e Lica Datazione: 1795 - 1815 Supporto : Marmo Misure (cm): 335 Si trova: Museo Nazionale d'Arte Moderna Luogo: Roma

CLEOPATRA DI ALFONSO BALZICO

Immagine
  #artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Alfonso Balzico, Cleopatra (1874 ca.) - Galleria Nazionale d'Arte Moderna - Roma Alla Galleria Nazionale di Arte Moderna di Roma, è collocata una scultura dedicata a Cleopatra . Questa opera è di Alfonso Balzico , uno scultore e pittore italiano risalente all'anno 1874. Da notare in questo capolavoro marmoreo, la finezza dei particolari come l'acconciatura, il sandalo, i monili, la cesta dove si trova il serpente e la pelle del leone.