Passa ai contenuti principali

In primo piano

Negretti Jacopo detto Jacopo Palma il Vecchio alla Galleria Borghese

#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Negretti Jacopo detto Jacopo Palma il Vecchio , Sacra Conversazione con le sante Barbara e Cristina e due devoti (1510-1520) Il dipinto è sicuramente rintracciabile negli inventari solo a partire dal fidecommisso del 1833. Il soggetto della tela, comunemente definito ‘Sacra conversazione’, sarà particolarmente gradito alla committenza privata, tanto da avere uno straordinario successo nel secolo XVI. Ai lati della Vergine, assisa su un trono dal basamento scolpito, sono inginocchiati i due committenti del quadro, rispettivamente presentati a sinistra da santa Barbara, identificabile per l’attributo della torre, e a destra da santa Cristina, che reca sotto il braccio la pietra da macina del martirio. (testo tratto dal sito della Galleria Borghese) Autore: Negretti Jacopo detto Jacopo Palma il Vecchio (Serina 1480 - Venezia 1528) Titolo: Sacra Conversazione con le sante Barbara e Cristina e due devoti Datazione:

IL MOSAICO DELLA SIBILLA PERSICA DI GUIDO RENI

Mattia Moretti, Sibilla Persica (1737) - Galleria Corsini - Roma
Nella Galleria Nazionale d'Arte antica, Galleria Corsini a Roma, fino al mese di Febbraio scorso, c'è stata una mostra dal titolo GUIDO RENI, I BARBERINI E I CORSINI. STORIA E FORTUNA DI UN CAPOLAVORO nella quale sono state esposte opere originali e copie in mosaico eseguiti principalmente da Guido Reni. Tra le varie opere mi ha colpito un capolavoro di Mattia Moretti dal titolo Sibilla Persica eseguito nel 1737, copia di un'opera di Guido Reni oggi appartenente alla collezione di Palazzo Pitti a Firenze. Per l'occasione è stato collocato in una parete in fondo ad una piccola stanza non accessibile direttamente. In un primo momento non avevo capito bene che si trattasse di un mosaico, ma quando ho usato un teleobiettivo per avvicinarlo per poi fotografarlo, sono rimasto meravigliato da tutta la bellezza e raffinatezza di questo lavoro, anzi, capolavoro.

Commenti

Post più popolari