Passa ai contenuti principali

In primo piano

Negretti Jacopo detto Jacopo Palma il Vecchio alla Galleria Borghese

#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Negretti Jacopo detto Jacopo Palma il Vecchio , Sacra Conversazione con le sante Barbara e Cristina e due devoti (1510-1520) Il dipinto è sicuramente rintracciabile negli inventari solo a partire dal fidecommisso del 1833. Il soggetto della tela, comunemente definito ‘Sacra conversazione’, sarà particolarmente gradito alla committenza privata, tanto da avere uno straordinario successo nel secolo XVI. Ai lati della Vergine, assisa su un trono dal basamento scolpito, sono inginocchiati i due committenti del quadro, rispettivamente presentati a sinistra da santa Barbara, identificabile per l’attributo della torre, e a destra da santa Cristina, che reca sotto il braccio la pietra da macina del martirio. (testo tratto dal sito della Galleria Borghese) Autore: Negretti Jacopo detto Jacopo Palma il Vecchio (Serina 1480 - Venezia 1528) Titolo: Sacra Conversazione con le sante Barbara e Cristina e due devoti Datazione:

GLI AUTORITRATTI DI RAFFAELLO

#artiebellezzeitaliane
Photo by Massimo Gaudio
Raffaello Sanzio, Autoritratto (1506) - Galleria degli Uffizi - Firenze

Degli artisti del passato conosciamo i loro lavori più o meno famosi. Ma conosciamo i loro volti?
Raffaello Sanzio (1483-1520) è stato nella sua breve vita, uno dei più bravi pittori che l'Arte italiana abbia mai avuto. Non ci sono di lui tanti autoritratti di lui, però ci possiamo accontentare dell'Autoritratto che si trova alla Galleria degli Uffizi di Firenze risalente al 1506. e l'autoritratto di qualche anno dopo racchiuso all'interno del colossale affresco La Scuola di Atene che si trova nei Musei Vaticani del quale ho scritto tempo fa.
Una curiosità sopratutto per i più giovani, riguarda il primo autoritratto. E' stato utilizzato per l'unica banconota da 500.000 lire messa in circolazione dalla Banca d'Italia il 13 Maggio del 1997.


La Scuola di Atene - Musei Vaticani

Commenti

Post più popolari