Jacopo Robusti detto TINTORETTO, Giuditta e Oloferne

Immagine
   #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Jacopo Robusti detto TINTORETTO e bottega, Giuditta e Oloferne (1577-1578) olio su tela - Museo Nazionale del Prado, Madrid Proveniente dal Museo Nazionale del Prado di Madrid, in questi giorni si trova presso la Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini e vi rimarrà fino al 27 marzo 2022 nell'ambito della mostra Caravaggio e Artemisia: La sfida di Giuditta .  Realizzato dal Tintoretto e dalla sua bottega, si caratterizza per la scelta di una composizione ampia, che permette l'inserimento di un gran numero di tettagli. La scena della storia biblica non si è ancora conlusa: l'elegante Giuditta compie il gesto di nascondere con una coperta il corpo di Oloferne ormai senza vita, mentre la sua ancella non ha ancora terminato di mettere la testa del condottiero Assiro all'interno della bisaccia. Tintoretto inserisce all'interno del dipinto molti particolari con l'intento di coinvolgere l'osservato

I GESSI DI CANOVA IN MOSTRA A PALAZZO BRASCHI

Photo by Massimo Gaudio
Nel percorso espositivo all'interno della mostra Canova. Eterna bellezza, iniziata ieri al Museo di Roma Palazzo Braschi, si trova una sala contenente quattro opere il cui tema è Il Teorema perfetto, nel quale si è voluta ricreare l'ambiente pensato da Antonio Canova per il palazzo Papafava di Padova, dove vennero collocati i gessi dell'Apollo del Belvedere a confronto con il Perseo trionfante. Stessa cosa vale per il Gladiatore Borghese messo a confronto con il Creugante. Il gesso è stato un elemento essenziale per poter visualizzare il risultato finale, quindi Canova fa ricavare quattro grossi gessi dalle statue antiche e da quelle create da lui stesso, in modo da creare un parallelo tra l'antico ed il moderno, aspetti essenziali per il neoclassicismo.
I gessi del Creugante e del Gladiatore Borghese, sono stati posti su delle pedane ruotanti e dal movimento di esse si può percepire meglio la loro perfezione.


Autore: Antonio Canova (Possagno 1757 - Roma 1822) Ambito
Titolo: Apollo del Belvedere
Datazione: 1806
Supporto: Gesso
Misure (cm): 224
Si trova: Palazzo Papafava
Luogo: Padova


Autore: Antonio Canova (Possagno 1757 - Roma 1822)
Titolo: Perseo trionfante
Datazione: 1806
Supporto: Gesso
Misure (cm): 235
Si trova: Palazzo Papafava
Luogo: Padova






Autore: Antonio Canova (Possagno 1757 - Roma 1822)
Titolo: Creugante
Datazione: 1806
Supporto: Gesso
Misure (cm): 225
Si trova: Palazzo Papafava
Luogo: Padova









Autore: Antonio Canova (Possagno 1757 - Roma 1822) Ambito
Titolo: Gladiatore Borghese
Datazione: 1806
Supporto: Gesso
Misure (cm): 155
Si trova: Palazzo Papafava
Luogo: Padova
Ci vediamo al prossimo articolo, sempre sulla mostra del Canova.

Commenti

Post popolari in questo blog

LA STANZA DELL'INCENDIO DI BORGO DI RAFFAELLO AI MUSEI VATICANI

I PUGILATORI CREUGANTE E DAMOSSENO DI ANTONIO CANOVA

GIUDITTA E OLOFERNE