Jacopo Robusti detto TINTORETTO, Giuditta e Oloferne

Immagine
   #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Jacopo Robusti detto TINTORETTO e bottega, Giuditta e Oloferne (1577-1578) olio su tela - Museo Nazionale del Prado, Madrid Proveniente dal Museo Nazionale del Prado di Madrid, in questi giorni si trova presso la Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini e vi rimarrà fino al 27 marzo 2022 nell'ambito della mostra Caravaggio e Artemisia: La sfida di Giuditta .  Realizzato dal Tintoretto e dalla sua bottega, si caratterizza per la scelta di una composizione ampia, che permette l'inserimento di un gran numero di tettagli. La scena della storia biblica non si è ancora conlusa: l'elegante Giuditta compie il gesto di nascondere con una coperta il corpo di Oloferne ormai senza vita, mentre la sua ancella non ha ancora terminato di mettere la testa del condottiero Assiro all'interno della bisaccia. Tintoretto inserisce all'interno del dipinto molti particolari con l'intento di coinvolgere l'osservato

BRONZINO ALLA CORTE DEI MEDICI

Agnolo di Cosimo detto BRONZINO, Ritratto di Eleonora di Toledo col figlio Giovanni (1550) - Galleria degli Uffizi - Firenze
Agnolo di Cosimo detto il Bronzino (Firenze 1503 - 1572), è stato uno dei maggiori rappresentanti del Manierismo. Ebbe la fortuna di esse allievo nella bottega di Pontormo con il quale cominciò a lavorare affrescando varie chiese. La sua grande occasione arrivò quando fu chiamato da Cosimo I de' Medici come ritrattista ufficiale di corte ed in quel frangente effettuò dei ritratti sia a Cosimo I che di altre persone della famiglia. La Galleria degli Uffizi a firenze, ospita nelle proprie sale cinque dipinti, sono tutti molto belli, ma trovo quelli in cui è stata ritratta la moglie Eleonora di Toledo e le figlie Bia e Maria, estremamente eleganti e ricchi di particolari nell'abbigliamento. Un'altro momento importante per il Bronzino, fu quando Cosimo I volle rimodernare le stanze di Palazzo Vecchio in occasione del suo matrimonio con Eleonora, così commissionò al pittore i lavori per la Cappella privata della granduchessa. La piccola cappella è tutta affrescata sia nella volta che nelle pareti ed è presente la pala d'altare con la Deposizione di Cristo. E' un vero gioiello.
https://www.massimogaudio-photography.com/

Agnolo di Cosimo detto BRONZINO, Ritratto di Bia figlia di Cosimo de' Medici (1541) - Galleria degli Uffizi - Firenze
Agnolo di Cosimo detto BRONZINO, Ritratto di Maria de' Medici (1551) - Galleria degli Uffizi - Firenze
Agnolo di Cosimo detto BRONZINO, Ritratto di Giovanni de' Medici (1545) - Galleria degli Uffizi - Firenze
Agnolo di Cosimo detto BRONZINO, Granduca Cosimo I (1545) - Galleria degli Uffizi - Firenze
Cappella di Eleonora, Agnolo di Cosimo detto BRONZINO, Deposizione di Cristo e l'Apocalisse - Palazzo Vecchio - Firenze
Cappella di Eleonora, Agnolo di Cosimo detto BRONZINO, L'Apocalisse (1540-65) - Palazzo Vecchio - Firenze
Cappella di Eleonora, Agnolo di Cosimo detto BRONZINO, Deposizione di Cristo (1540-1565) - Palazzo Vecchio - Firenze

Commenti

Post popolari in questo blog

LA STANZA DELL'INCENDIO DI BORGO DI RAFFAELLO AI MUSEI VATICANI

I PUGILATORI CREUGANTE E DAMOSSENO DI ANTONIO CANOVA

GIUDITTA E OLOFERNE