Passa ai contenuti principali

In primo piano

La fuga di Enea da Troia di Federico Barocci

    #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Federico Barocci detto il FIORI, La fuga di Enea da Troia (1598) L’opera, firmata e datata, è documentata come replica del dipinto per Rodolfo II d’Asburgo, purtroppo perduto. La rappresentazione di questo episodio della storia di Enea costituisce un unicum nella produzione del pittore urbinate, costantemente impegnato su temi religiosi o ritratti. Non è chiaro come la tela sia giunta in Collezione, ma si ipotizza che sia stato lo stesso committente, Giuliano della Rovere, a donarla al cardinal Scipione. Nella tela si riconoscono riferimenti a due famosi artisti urbinati: Raffaello, per la ripresa dell’affresco con l’Incendio di Borgo in Vaticano, e Donato Bramante, per la presenza sullo sfondo del tempietto di S.Pietro in Montorio al Gianicolo.  (testo tratto dal sito della Galleria Borghese) Autore: Federico Barocci detto il Fiori   (Urbino 1535 -1612) Titolo: La fuga di Enea da Troia Datazione: 1598

ALEKSANDR MICHAJLOVIC RODCENKO E VARVARA FEDEROVNA STEPANOVA E L'AVANGUARDIA RUSSA AL MAN DI NUORO

Aleksandr Michajlovič Rodčenko, Autoritratto (1920)

Voglio scrivere un post su una coppia di artisti russi attivi nei primi decenni del '900 dei quali ho avuto il piacere di vedere alcune loro opere all'interno di una mostra allestita circa due anni fa al MAN-Museo d'Arte Provincia di Nuoro. La mostra era dedicata alle coppie di artisti dell'avanguardia russa ed una di queste coppie era formata dal pittore, grafico e fotografo Aleksandr Michajlovič Rodčenko e la pittrice Varvara Federovna Stepanova. I due con la loro collaborazione, hanno contribuito alla costituzione del movimento costruttivista. In questo articolo ho inserito una selezione di cinque delle loro opere esposte in quell'occasione. Le prime tre sono di Rodčenko mentre le restanti due sono della moglie Stepanova

https://www.massimogaudio-photography.com/

Aleksandr Michajlovič Rodčenko, Due figure n. 35 (1915)

Aleksandr Michajlovič Rodčenko, Disegno per un chiosco (1919)

Varvara Federovna Stepanova, Nello studio (1920)

Varvara Federovna Stepanova, Tre figure n. 28 (1920)

Commenti

Post più popolari