Post

Visualizzazione dei post con l'etichetta affreschi

Antonio Canova, Ritratti di Napoleone Bonaparte

Immagine
   #artiebellezzeitaliane Photo by  Massimo Gaudio Antonio Canova, Ritratto di Napoleone Bonaparte (1803) - Museo statale Ermitage, San Pietroburgo, Russia Nulla avviene per caso, e se il primo incontro con l'arte è stato folgorante lo devo ad Antonio Canova. Un giorno del 1992 lessi sulle pagine di un quotidiano, di una mostra dedicata ad Antonio Canova riguardante opere provenienti dall'Ermitage di San Pietroburgo, così, incuriosito ed accompagnato dalla mia inseparabile fotocamera, andai a vedere quella mostra. Ovviamente rimasi estasiato dalla bellezza delle opere esposte, la stessa sensazione che ho avuto nel 2019 alla mostra a lui dedicata dal titolo  Canova: Eterna Bellezza sempre a Roma. Ormai è passato molto tempo da allora e il ricordo è lontano, di sicuro però la grazia delle forme femminili come Le Grazie , oppure quella di Ebe e l a Danzatrice con le mani sui fianchi , oppure ancora Amore e Psiche, Orfeo, Amorino alato, Maddalena penitente ed altre ancora, sono

Ludovico Cardi detto il CIGOLI, L'Assunta

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Ludovico Cardi detto il CIGOLI,   L'Assunta (1611-1616) - Basilica Papale di Santa Maria Maggiore, Cappella Paolina - Roma Autore: Ludovico Cardi detto il CIGOLI (Cigoli di San Miniato 1559 - Roma 1613) Titolo: L'Assunta Datazione: 1611 - 1616 Supporto : Affresco Misure (cm): - Si trova: Basilica Papale di Santa Maria Maggiore, Cappella Paolina Luogo: Roma

GLI ANGELI MUSICANTI DI MELOZZO DA FORLI'

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Nella Pinacoteca dei Musei Vaticani , si trova una serie di angeli musicanti , raffigurati ognuno con uno strumento sia a percussione che a corda. Si tratta di affreschi staccati di Melozzo degli Ambrosi detto MELOZZO da FORLI' databili intorno all'anno 1480 ca. Facevano parte di un gruppo di figure varie come il Cristo asceso, gli apostoli e cherubini. Tutto l'affresco completo si trovava nell'abside della chiesa dei Santi Apostoli a Roma, ma a seguito di ammodernamento della stessa agli inizi del 1700, si è deciso di staccarli e conservarli.

SCUOLA DI ATENE DI RAFFAELO AI MUSEI VATICANI

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Stanza della Segnatura, Scuola di Atene - Musei vaticani Il bello degli affreschi, è quello che non possono essere trasportati come per esempio accade con i quadri o con le statue, perciò se si vogliono ammirare di persona, l'unica soluzione è quella di recarsi nei luoghi in cui si trovano, Nel chilometrico percorso dei Musei Vaticani , si trovano quattro stanze che si chiamano Stanze di Raffaello e prendono il nome dagli affreschi realizzati dal pittore urbinate. Una di queste si chiama Stanza della Seg natura e su una parete si trova uno dei più famosi affreschi di Raffaello dedicato alla filosofia dal titolo Scuola di Atene . Nell'opera, tra i tanti personaggi raffigurati come ad esempio Socrate, Euclide, Pitagora, Zoroastro, Tolomeo, sono stati raffigurati nella parte centrale Platone (a sinistra) ed Aristotele. Il pittore ha voluto lasciare la sua traccia in questo capolavoro con un autoritratto collocato nella p

IL CIBORIO E GLI AFFRESCHI MEDIOEVALI DI SOVANA

Immagine
#artiebellezzeitaliane Photo by Massimo Gaudio Chiesa di Santa maria Maggiore (a sinistra) - Sovana (GR) Sovana (anticamente si chiamava Suana), è un piccolo borgo della Maremma in provincia di Grosseto al confine con il Lazio. Conserva ancora l'aspetto del classico borgo medioevale, le sue origini sono molto antiche e risalgono addirittura all'epoca etrusca. Nella piazza centrale del borgo che prende il nome dal Palazzo Pretorio, si trova una piccola chiesa costruita in tufo con riferimenti architettonici romanico-gotico, risalente al XII secolo che si chiama Chiesa di Santa Maria Maggiore . E' strutturata in tre navate, una grande centrale e due laterali più piccole. In una di esse, quella di sinistra, si trova una piccola cappella, ma quello che più di tutti attira l'attenzione del visitatore, è il bellissimo Ciborio preromanico risalente all'ottavo secolo situato nell'Abside, forse uno dei più belli della Toscana. Molto interessanti, so